LIFTING, CHIRURGIA ESTETICA DEL VISO. L’intervento di ritidectomia, meglio conosciuto come Lifting, è senza dubbio uno degli interventi chirurgici più richiesti ed Il motivo risiede nel nome stesso della tecnica: to lift significa infatti, risollevare e riposizionare la pelle e le strutture sottostanti (fasce e muscoli) che tendono a scendere verso il basso a causa dell’invecchiamento fisiologico e della perdita di elasticità dei tessuti. Vari tipi di Lifting: LIFTING PERIORBITARIO O MINILIFTING; LIFTING PERIORBITARIO CON INTERESSAMENTO DELLA GUANCIA O MIDILIFTING; LIFTING DEL COLLO; LIFTING CERVICO-FACCIALE (DEL COLLO GUANCE E ZONA INTORNO AGLI OCCHI); LIFTING DELLA FRONTE.

LIFTING – CHIRURGIA ESTETICA DEL VISO

NEL MIGLIOR RISULTATO ED IN SICUREZZA, con i più moderni: Sistemi ad Alta Tecnologia (HI-TECH) Ultrasuoni Microfocalizzati (HIFU) con le Ultimissime: Tecniche di Medicina e Chirurgia Estetica Tecniche di Medicina Rigenerativa.

Presso la Clinica HITECH vengono utilizzati: i più Tecnologici Sistemi LASER, RF, IPL, HIFU, ecc. – Tecniche di Medicina e Chirurgia Estetica – Medicina Rigenerativa in grado di ottenere risultati stabili e definitivi.

LIFTING chirurgico – CHIRURGIA ESTETICA DEL VISO presso la CLINICA HITECH di:

Roma, Milano, Napoli, Bologna, Firenze, Trieste, Padova, Perugia, Terni, Siena, Grosseto, Catania, San Marino, Tolentino, Spoleto, Civitanova Marche, Bari, Torino, Genova, Palermo, Venezia, Caserta

Salerno, Benevento, Reggio Calabria, Cosenza, Matera, Modena, Reggio Emilia, Parma, Piacenza, Ravenna, Cesena, Forlì, Udine, Viterbo, Frosinone, Latina, Rieti, La  Spezia, Savona, Imperia, Bergamo

Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Mantova, Pavia, Sondrio, Varese, Pesaro, Urbino, Ancona, Macerata, Fermo, Ascoli Piceno, Foggia, Brindisi, Lecce, Taranto, Alessandria, Cuneo, Novara, Asti,Palermo, Ragusa

Siracusa, Trapani, Messina, Olbia, Sassari, Cagliari, Arezzo, Lucca, Pisa, Prato, Pistoia, Livorno, Massa Carrara, Trento, Bolzano, Aosta, Belluno, Rovigo,  Treviso, Verona,  Vicenza.

Il LIFTING

In questo video, della durata di pochi minuti, abbiamo riassunto le principali ragioni per cui già in molti prima di te hanno deciso di affidarsi a noi per il LIFTING.

Lassità cutanea e
LIFTING

chirurgia estetica del viso

VARI TIPI DI LIFTING

  • LIFTING PERIORBITARIO O MINILIFTINGLIFTING
  • PERIORBITARIO CON INTERESSAMENTO DELLA GUANCIA O MIDILIFTINGLIFTING
  • DEL COLLO 
  • LIFTING CERVICO-FACCIALE (DEL COLLO GUANCE E ZONA INTORNO AGLI OCCHI)
  • LIFTING DELLA FRONTE GENERALMENTE SI ESEGUE IN ENDOSCOPIA

LIFTING PERIORBITARIO O MINILIFTING

Il Minilifting è un lifting parziale indicato alla zona perioculare, comprendente la parte laterale del sopracciglio, lo zigomo, l’occhiaia e le pieghe ai lati del naso. Conferisce il ritorno estetico ad un aspetto tipico dell’età giovanile. Si tratta quindi di un Lifting Periorbitario che corregge il terzo superiore e poco il terzo medio del viso.
L’ intervento di Minilifting si esegue in modalità ambulatoriale o in Day Hospital, generalmente in anestesia locale con sedazione.Si esegue l’incisione a livello del cuoio capelluto sopra l’orecchio (senza necessità di taglio dei capelli nella zona ma solo di separazione). La cicatrice chirurgica sarà pressochè invisibile. Attraverso questa via vengono riposizionati i volumi che con il passare del tempo sono scesi in basso accentuando le occhiaie e le tipiche ed inestetiche pieghe vicino al naso. Anche la porzione laterale del sopracciglio risale, quindi visto che si riposizionano i tessuti intorno alle parti laterale ed inferiore dell’occhio, si dovrebbe parlare di Lifting Periorbitario.
Il Minilifting può essere abbinato all’intervento di blefaroplastica superiore o inferiore, o anche alla Chirurgia rigenerativa.
Al termine dell’intervento viene applicato un bendaggio che va conservato per 48 ore, al fine di ottenere una riduzione dell’edema, proteggere le ferite ed evitare possibili ematomi. Per circa 7 giorni è consigliabile rimanere con la testa sollevata ed in riposo assoluto. Dopo questo tempo si procederà alla rimozione dei punti di sutura e già dopo tre settimane il risultato sarà visibilmente apprezzabile anche se per il risultato estetico finale sarà necessario attendere circa tre/sei mesi.

LIFTING PERIORBITARIO CON INTERESSAMENTO DELLA GUANCIA O MIDILIFTING

Il Midlifting rimuove  i segni del tempo sia intorno agli occhi, sia nella guancia, quindi si tratta la parte alta e media del viso. Il Midilifting o lifting periorbitario con interessamento della guancia o lifting Medio corregge la zona periorbitaria (quindi occhiaie, zigomi e sopracciglia) e la discesa della guancia ripristinando tono e volume tipici dell’età giovanile. Questo implica un allungamento dell’incisione chirurgica che inizia, come nel Minilifting, a livello del cuoio capelluto sopra all’orecchio, ma in questo caso si  prolunga in basso fino all’ingresso del condotto uditivo.

Si tratta di un intervento effettuato in regime di Day Hospital, in anestesia locale con sedazione. Anche in questo caso, come nel Minilifting, non è necessario tagliare i capelli e non vi è caduta dei capelli.

Il Midilifting o lifting medio può essere abbinato all’intervento di blefaroplastica superiore o inferiore, o anche alla Chirurgia rigenerativa.

Al termine dell’intervento viene applicato un bendaggio che va conservato per 48 ore, al fine di ottenere una riduzione dell’edema, proteggere le ferite ed evitare possibili ematomi. Per circa 7 giorni è consigliabile rimanere con la testa sollevata ed in riposo assoluto. Dopo questo tempo si procederà alla rimozione dei punti di sutura e già dopo tre settimane il risultato sarà visibilmente apprezzabile anche se per il risultato estetico finale sarà necessario attendere circa tre/sei mesi.

LIFTING DEL COLLO

Il lifting del collo si oppone alla forza di gravità, verticalmente. Tutti i muscoli devono essere riposizionati sia nella zona della guancia sia sotto al mento. Questo giustifica il fallimento dei tentativi di bloccare la discesa del collo agendo dietro l’orecchio.

La regione del collo è di frequente la prima zona che evidenzia i segni dell’età, causando tipici inestetismi che creano grande disagio alla paziente: tra questi, molto comuni sono le due tipiche pieghe sotto al mento con la pelle che tende a scendere in modo più o meno vistoso.

Lo scivolamento della cute del collo verso il basso è dovuta al rilassamento del Muscolo Platisma che ricopre il collo e che, essendo strettamente adeso alla pelle, la trascina verso il basso.

L’incisione chirurgica parte quindi dalla parte superiore dell’orecchio, entra nel Trago (cioè la piccola cartilagine al davanti al condotto uditivo) per poi seguire il contorno dell’orecchio e terminare posteriormente tra i capelli. La cicatrice risulta così ottima in quanto la pelle non viene messa in tensione ma solo riadagiata: l’organismo non è quindi costretto a formare cicatrici grandi per reagire in maniera ottimale alla tensione.

Il Lifting del Collo può essere abbinato all’intervento di blefaroplastica superiore o inferiore, o anche alla Chirurgia rigenerativa.

Al termine dell’intervento viene applicato un bendaggio che va conservato per 48 ore, al fine di ottenere una riduzione dell’edema, proteggere le ferite ed evitare possibili ematomi. Per circa 7 giorni è consigliabile rimanere con la testa sollevata ed in riposo assoluto. Dopo questo tempo si procederà alla rimozione dei punti di sutura e già dopo tre settimane il risultato sarà visibilmente apprezzabile anche se per il risultato estetico finale sarà necessario attendere circa tre/sei mesi.

LIFTING CERVICO-FACCIALE

Il Lifting cervico-facciale o lifting del collo guance e zona intorno agli occhi o lifting completo ossia della parte alta (periorbitaria) media (guance) e bassa del viso (collo).

Questo intervento viene effettuato per migliorare l’aspetto della zona intorno agli occhi, degli zigomi e delle guance specialmete nella porzione della mandibola, e per dare maggiore definizione  del collo. A questo scopo si riposiziona e si rimette in tensione la muscolatura del collo e delle guance fino allo zigomo ripristinando l’aspetto tipico dell’età giovanile. Con questa tecnica le tipiche pieghe sotto il mento vengono notevolmente attenuate.

L’effetto finale dell’intervento è strettamente dipendente, a parità di tecnica chirurgica, dal tono e dalla consistenza dei tessuti. E’ giusto quindi, per ottenere il migliore risultato, intervenire quando i tessuti non hanno perso completamente la loro tonicità.

Le cicatrici sono pressochè  invisibili e si estendono a partire dalla tempia, seguono il contorno dell’orecchio passando dentro al Trago (la piccola cartilagine al davanti del condotto uditivo) e termina tra i capelli dietro all’orecchio, per poter essere nascoste in pieghe naturali della pelle e tra i capelli.

L’intervento viene effettuato con una giornata di ricovero in anestesia locale con sedazione, o anche in anestesia generale specialmete quando eseguito contemporaneamente ad altri interventi.

Il Lifting Cervico Facciale può essere abbinato all’intervento di blefaroplastica superiore o inferiore, o anche alla Chirurgia rigenerativa.

Al termine dell’intervento viene applicato un bendaggio che va conservato per 48 ore, al fine di ottenere una riduzione dell’edema, proteggere le ferite ed evitare possibili ematomi. Dopo la rimozione delle fasciature, possono essere lavati i capelli anche quotidianamente, avendo cura di non insistere su eventuali crosticine in corrispondenza della cicatrice. L’asciugacapelli non deve essere usato a temperatura molto calda, perché la sensibilità della pelle può essere temporaneamente ridotta e si rischia di scottare la pelle senza accorgersene. Per circa 7 giorni è consigliabile rimanere con la testa sollevata ed in riposo assoluto. Dopo questo tempo si procederà alla rimozione dei punti di sutura e già dopo tre settimane il risultato sarà visibilmente apprezzabile anche se per il risultato estetico finale sarà necessario attendere circa tre/sei mesi.

LIFTING DELLA FRONTE O LIFTING ENDOSCOPICO

Il Lifting della fronte si esegue in endoscopia per far risalire la fronte, tramite tre piccole incisioni in mezzo al cuoio capelluto. In questo modo si liberano le sopracciglia e si fanno scivolare verso l’alto.

In alcuni casi può essere necessario rialzare il sopracciglio sia lateralmente sia nella parte centrale. Raramente si interviene sulla fronte perché conferisce, se non vi è una chiara e precisa indicazione,  un aspetto “di stupore” allo sguardo

Il Lifting della Fronte può essere abbinato all’intervento di blefaroplastica superiore o inferiore, o anche alla Chirurgia rigenerativa.

Al termine dell’intervento viene applicato un bendaggio che va conservato per 48 ore, al fine di ottenere una riduzione dell’edema, proteggere le ferite ed evitare possibili ematomi. Per circa 7 giorni è consigliabile rimanere con la testa sollevata ed in riposo assoluto. Dopo questo tempo si procederà alla rimozione dei punti di sutura e già dopo tre settimane il risultato sarà visibilmente apprezzabile anche se per il risultato estetico finale sarà necessario attendere circa tre/sei mesi.

DOMANDE FREQUENTI

IN COSA CONSISTE L’INTERVENTO DI LIFTING?

Il lifting del viso o face-lifting detto anche ritidectomia è la metodica utilizzata per eliminare rughe e pieghe cutanee del volto, tipici segni dell’invecchiamento. Tramite l’intervento di face-lifting vengono corretti anche le pieghe ai lati della bocca, le pieghe verticali del collo, la caduta degli zigomi e della coda del sopracciglio.

LIFTING DEL VISO… A CHI E’ CONSIGLIATO?

Sono candidabili al lifting del viso le persone che presentino un invecchiamento del volto, con la presenza di rughe e cedimenti cutanei. Generalmente questi segni si presentano dopo i 40 anni che è l’età limite oltre la quale il face-lifting può essere indicato.

LIFTING DEL VISO: COME SI EFFETTUA?

L’intervento di face-lifting si effettua in Day-surgery, il paziente si ricovera in clinica al mattino e viene dimesso la sera stessa, il tipo di anestesia utilizzato per il lifting del viso è generalmente locale con sedazione soltanto in casi particolari si può ricorrere all’anestesia generale. La durata del lifting del viso varia da 1 ora a circa 3 a seconda del procedimento chirurgico scelto dal chirurgo.

QUANTO PUO’ DURARE IL LIFTING DEL VOLTO?

Il lifting del volto ha una durata stabile di circa 10 anni ma può durare invariato per tutta la vita.

DOPO UN INTERVENTO DI LIFTING AL VISO CAMBIA L’ESPRESSIONE DEL VOLTO?

Assolutamente no. Perché vengono tirati solo i muscoli del viso e non la cute che viene riadagiata nella nuova posizione.

HO SEMPRE AVUTO L’ABITUDINE DI PORTARE DEGLI ORECCHINI MOLTO PESANTI CHE CON IL TEMPO MI HANNO DILATATO ED ALLUNGATO IL FORO DEI LOBI. COSA SI PUO’ FARE?

Questo difetto può essere corretto mediante un intervento di chirurgia plastica che consente di richiudere il foro e riparare il lobo. Dopo alcune settimane dall’intervento è possibile praticare un nuovo foro leggermente spostato rispetto al precedente per non traumatizzare nuovamente i tessuti appena riparati.

IL FUMO DI SIGARETTA DISTURBA LA GUARIGIONE DEL LIFTING DEL VISO?

Si, il fumo causa una diminuzione di afflusso di sangue al viso e quindi può disturbare la cicatrizzazione per questo è assolutamente consigliato ai fumatori di ridurre la pratica del fumo nei 15 giorni prima e dopo l’intervento.

Prima e dopo il trattamento di LIFTING, CHIRURGIA ESTETICA DEL VISO

PRIMA
LIFTING CHIRURGICO

DOPO 
LIFTING CHIRURGICO

PRIMA
LIFTING CHIRURGICO

DOPO
LIFTING CHIRURGICO

PRIMA
LIFTING CHIRURGICO

DOPO
LIFTING CHIRURGICO

PRIMA
LIFTING CHIRURGICO

DOPO
LIFTING CHIRURGICO

PROCEDURE CON NUOVI SISTEMI DI TERAPIA HI-TECH MEDICA

PROCEDURE DI TERAPIA MEDICA HI-TECH

© Copyright - Lifting chirurgico